La Cistite Interstiziale

La “cistite interstiziale” è una condizione che non può e non deve essere considerata una mera patologia vescicale, essendo i sintomi riferiti alla vescica solo un’aspetto di una più complessa sindrome da dolore pelvico, con una fisiopatologia neuroviscerale predominante.
.
La prevalenza nel sesso femminile, la presenza di auto-anticorpi diretti contro i recettori M3 muscarinici e l’associazione con altre patologie immuno-mediate, soprattutto la S. di Sioegren, ipotizzano un fattore etiologico autoimmune, di tipo neurologico, che apre nuove possibilità terapeutiche, finora impensate, per questa condizione morbosa così fortemente invalidante e ancora poco conosciuta.