Testimonianza della sig.ra Cristina O.

Tutto è cominciato quando avevo 19 anni con un senso di instabilità continuo da mattina fino a sera a cui si intervallavano crisi di vertigini periodiche che si scatenavano dopo forti acufeni.
Si perde il controllo del proprio corpo e si vomita per ore e ore e purtroppo quando la crisi forte passa non si riesce a ritornare alla vita normale se non dopo 3/4gg.
La situazione peggiora fino ad avere una crisi al mese.
Ho passato anni della mia vita da tanti specialisti di ogni tipo: neurologo, oculista, otorino, allergologo, ortopedico ma senza miglioramenti sostanziali.
Un altro problema che si presenta 4 anni fa è un forte senso di nodo in gola, talmente forte che mi costringe ad alimentarmi poco perché questa sensazione aumento dopo i pasti. Alcuni volevano mandarmi da uno psichiatra!?!poi mi dicono che si tratta di reflusso gastroesofageo con sintomo atipico e mi imbottiscono di antiacidi che purtroppo non hanno alcun effetto, la situazione è devastante, inizio a perdere qualche kilo (già ero magra) non perché non avessi appettito anzi!, ma mangiare poco era l’unico rimedio che avevo trovato per andare avanti…dopo 8 mesi di antiacidi un bel giorno alla mattina non riesco più a camminare, le ginocchia sono bloccate e le gambe non mi sostengono…inizia così un altro calvario. Al pronto soccorso mi dicono che non c’è nulla di anomalo. Il morale a questo punto precipita ed è proprio a questo punto di totale disperazione che mi rivolgo alla Dott.ssa Bardellini …
…Il Natale precedente al mio blocco delle gambe mi regalarono un libro doppio così andai in libreria a cambiarlo e comprai per puro caso “un angelo mi ha salvato”, mi piaceva il titolo mi dava speranza. Lo lessi tutto d’un fiato e mi restò impresso nel cuore.
….e così quando anche le mie gambe mi avevano abbandonata cerco su internet lo studio della Dottoressa e prendo un appuntamento.
Ad oggi è da 3 anni che sono in cura , la mia qualità di vita è migliorata:
cammino anche se ancora non corro, ma ci riuscirò,
mi alimento regolarmente evitando alcuni alimenti consigliati,
il mio stomaco sta meglio
anche la mia testa e quelle orribili giornate sono un ricordo, speriamo di continuare così!
Certo ci vuole tempo e pazienza, nessuno ha la bacchetta magica, ma la speranza che da qualche parte ci sia qualcuno in grado di aiutarci non ci deve mai abbandonare.

P.S. per la cronaca adesso ho 39 anni!