Tiroidite di Hashimoto: la Sig.ra Alessandra M. scrive:

Gentilissima dott.ssa Bardellini,
Vorrei ringraziarla di vero cuore,
Prima di conoscerla mi sentivo sempre stanca, senza forze, mancava anche la voglia di fare tutte quelle cose che un tempo mi appassionavano, la tiroidite autoimmune mi stava togliendo tutta la vitalità. Mi guardavo allo specchio e vedevo un viso stanco, mi sentivo invecchiare ogni giorno di più, con la sensazione, nonostante tutti i miei sforzi costanti, di non poter far nulla per stare meglio. Il mio corpo sembrava bloccato, l'addome sempre gonfio, come anche il viso, le gambe, i fianchi... persino le braccia. La sera dopo cena mi si chiudevano gli occhi e crollavo di sonno sul divano.
Alcuni medici che ho interpellato, sembravano non credere a tutto il mio malessere, i dati clinici non erano cosí alterati secondo loro, nessuno ha mai provato, ne tantomeno è mai riuscito ad abbassare i valori degli anticorpi, la medicina tradizionale non contempla questa opportunità. Con il suo intervento invece il valore ora è un terzo di quello che avevo pochi mesi fà.
Anche la diagnosi di celiachia mi ha aiutata moltissimo .
La mia vita è cambiata grazie al suo preziosissimo intervento. Ho ritrovato le mie energie e la mia vitalità, ho ritrovato la forma fisica, ho ritrovato il mio viso fresco e sorridente, ed è per queste ragioni che il giorno del mio compleanno ho sentito nel cuore un profondo senso di gratitudine nei suoi confronti, ho compiuto 42 anni e mi sono sentita fresca e giovane come non mi capitava da tempo. Il mio corpo non è più bloccato e stanco, riesco a fare molte cose e pian piano starò sempre meglio.

Finalmente ho trascorso un compleanno sereno e lo devo soprattutto a Lei.
Sono davvero felice di essere seguita e curata da un medico come Lei.

Con gratitudine
Alessandra M